Una notte al Musée

L’amato Presidente dell’ARSM, in vacanza a Bruxelles, è sgusciato via dalla donna per visitare rapidamente il fantastico Musée Royal de l’Armée et d’Histoire Militaire. Un breve resoconto.

2016-10-01-16-43-19

Al modico prezzo di 5 eurelli potete accedere alle 9 sale del museo, che si estendono su oltre 40.000 mq! Non possono mancare ovviamente una sala delle armature (in gran parte dei primi del ‘500), e sale dedicate alla prima e alla seconda guerra mondiale (con una caterva di pezzi anche importanti, come carri Ft17 o Mark I).

2016-10-01-16-27-17

Curiosità, c’è anche una sala russa che raccoglie oggetti militari dell’epoca zarista, donati dagli esiliati dopo la rivoluzione d’ottobre, e che include effetti personali degli zar Nicola I, Alessandro II e Alessandro III.  C’è poi una “sala tecnica” che mostra l’evoluzione degli armamenti personali a partire dalla rivoluzione industriale, e che raccoglie molti cimeli dell’industria locale. Di particolare interesse sono la “sala olandese”, che contiene oggetti militari dei Grandi Paesi Bassi, ossia l’unione tra gli attuali Belgio e Paesi Bassi che durò dal 1815 (dopo Waterloo) al 1830. Subito dopo questa c’è l’enorme “sala storica” dedicata alle forze armate belghe dal 1831 al 1914.

2016-10-01-16-23-15

Davvero gigantesca, la sala storica contiene uniformi e armamenti che coprono il periodo che va dalla rivoluzione belga che dissolse i Grandi Paesi Bassi al periodo coloniale (qua sotto, un simpatico cappello delle milizie rivoluzionarie).

2016-10-01-16-36-37

Ma la parte più spettacolare è l’enorme “sala dell’aviazione”, in realtà in vero e proprio hangar pieno di velivoli di tutti i tipi e di tutte le epoche, dai primissimi trabiccoli della prima guerra mondiale ai moderni caccia!

2016-10-01-16-05-18

Tra le mille cose interessanti (davvero, molta più roba di quanta ne possa elencare qui) hanno anche un Phantom..

2016-10-01-16-15-31

un Mirage F1…

2016-10-01-16-04-24

un F16..

2016-10-01-16-06-14

la vecchia linea dell’aviazione belga…

2016-10-01-16-14-50

F104..

2016-10-01-16-16-20 e, sorpresa delle sorprese, un MIG23!

2016-10-01-16-02-26

E UN HIND!! Gigantesco, stupendo, ti fa cacare sotto pure da fermo…

2016-10-01-16-03-29

Insomma, la sala dell’aviazione vale da sola il biglietto. L’unico neo del Museo è che, purtroppo, è gestito molto “alla belga” (con tutto il rispetto per l’amico popolo belga)…  per qualche ragione incomprensibile, ad esempio, sebbene il museo chiuda alle 17, lo shop chiude alle 16.30, per cui chi scrive se n’è dovuto tornare a casa senza souvenir. Soprattutto, diverse sale sono chiuse da tempo immemorabile. Ci sarebbe un cortile interno con diversi carri armati e veicoli moderni, ed una balconata con molto velivoli dei primi del ‘900, che erano chiusi per manutenzione quando visitai il museo per la prima volta nel 2006.. e che sono ancora chiusi.

Nonostante questo, se passate a Bruxelles, non potete non prendervi due ore per una visita qui. Soprattutto se siete appassionati di aviazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...