3:10 to Yuma in 28mm

L’orologio della stazione di Contention non segna ancora le 3 e già si vede in lontananza il pennacchio fumoso prodotto dalla locomotiva. Dopo poco giunge alle orecchie lo sferragliare delle ruote sui binari e finalmente con il suo inconfondibile stridore, il treno si ferma di fronte alla banchina. Tra le carrozze piene di signore imbellettati, agenti di commercio e varia umanità, tra i vagoni dove mandrie di manzi viaggiano stipati a forza, c’è un vagone speciale, nero lucente, dove luccicano al sole sbarre di acciaio: è un vagone-cella riservato ad un nome solo: Ben Wade!

2016-12-08-23-32-23

Continua a leggere “3:10 to Yuma in 28mm”